Archivi tag: Corriere della Sera

Perché il vaccino non si chiami privilegio

«Perché quindi non permettere a chi ha completato il ciclo di vaccinazioni di riprendere una vita normale? L’Europa sta pensando a un passaporto vaccinale che consenta a chi è protetto di spostarsi liberamente; negli Stati Uniti chi è vaccinato può evitare … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, società | Contrassegnato , , | Lascia un commento

La scuola a distanza e la «sconnessione sociale»

Scrive Barbara Stefanelli nel suo editoriale per 7 – Corriere della Sera del 12 marzo scorso: «Secondo logica economica e principi etici, un Paese attento alle proprie risorse avrebbe chiuso le scuole per ultime e le avrebbe riaperte per prime. … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, politica, società | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Che fine han fatto, Sardine e “sardinisti”?

Dev’esser un tempo ben strano, quello che stiamo vivendo, se per due volte in un anno mi trovo a concordare con Gramellini. Sì, lo so: i perfidi potrebbero dire che anche un orologio rotto, per due volte al giorno, segna … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, politica, società | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Per questo, finché sarà notizia d’apertura, non ne scriverò più

Non mi capita spesso, ma sabato scorso mi sono ritrovato d’accordo con quanto scritto da Gramellini nel suo quotidiano Caffè sul Corriere. Totalmente d’accordo. Riporto qui, quasi per intero, la sua nota: «Federica Pellegrini non riesce a capacitarsi […], Mariastella Gelmini giura di essere … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, società | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Se le forze di governo han vinto pure i ballottaggi, di cosa si ha paura?

«I ballottaggi hanno sgonfiato la “bolla della paura” per il sovranismo, e cancellato l’alibi sul quale si è retta la coalizione M5S-Pd. Finora, ogni forzatura nel segno dell’emergenza e ogni decisione non presa venivano tollerate per impedire le elezioni». Così … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, politica | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Delle magnifiche sorti e progressive dello smart working, e di altre meraviglie

​«Gli effetti sono a cascata: e catastrofici. Nessuno va più in centro e a soffrirne sono tutte le attività che dipendevano dal flusso dei pendolari. “Pret à Manger”, la catena di sandwich onnipresente, ha dovuto licenziare un terzo del personale … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, società | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Se «è lecito» pensare che Trump usi la pandemia a fini politici, rischia d’esserlo anche per altri

Scrive il sempre bravo Massimo Gaggi sul Corriere della Sera, a proposito della notizia dell’invito alle amministrazioni locali dei vari Stati dell’Unione rivolto dalla direzione del Centers for Disease Control and Prevention (ente federale che si occupa, per l’appunto, di … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, politica, società | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Le guerre sono sempre dei ricchi. Ma le fanno ogni volta i poveri

Il mese scorso ho visto Truth, il bel film del 2015 con Cate Blanchett e Robert Redford. La pellicola nasce dal libro della giornalista Mary Mapes (sullo schermo impersonata da Cate Blanchett), Truth and Duty: The Press, the President and … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, società | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Cronache dal paese dove è sempre tempo di migrare

Beppe Severgnini non è tra le mie letture quotidiane preferite, lo confesso. Però, quanto ha scritto ieri sul Corriere della Sera, è «se non del tutto giusto/ quasi niente sbagliato»: «Cinquecentomila italiani hanno lasciato l’Italia negli ultimi dieci anni; metà … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, politica, società, storia | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Quei partiti personali figli (e vittime) della velocità

«Sarà un segno dei tempi. Un altro. Sarà che l’epoca richiede più volti che idee, più leader da osannare e dimenticare che progetti su cui riflettere. Sarà che i “mezzi” diventano la sostanza stessa e non sono mai specchi neutri: si … Continua a leggere

Pubblicato in filosofia - articoli, libertà di espressione, politica | Contrassegnato , | Lascia un commento