Archivi categoria: società

«Ci penserà poi il computer»

Era un album dei Nomadi, del 1985. Quel titolo, Ci penserà poi il computer, allora poteva apparire poco più di una provocazione. Per quanto non poche fossero le distopie che immaginavano macchine pronte a sostituirci in tutto, compresi i lavori … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, società | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Aggiungeremo un capitolo curdo alla nostra Schuldfrage?

Sulle vicende oscure (perché tenute nascoste e perché buie nella loro essenza) che per Avvenire Nello Scavo sta portando alla luce, il mio amico Pippo Civati scriveva qualche giorno fa: «Per gestire i flussi migratori, l’Europa e l’Italia hanno optato … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, politica, società, storia | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Difendere l’ambiente e sostenere i consumi: il paradosso delle politiche attuali

L’avrete letto o sentito dire, in questi giorni di discussione e polemica politica fra le varie forze che compongono la maggioranza, ma voglio ricordarlo brevemente su queste pagine: uno dei temi fondamentali, a detta dei protagonisti, nelle riunioni di governo … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, politica, società | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Km0 per noi, mercato globale per gli altri?

Solo io vedo il controsenso? Durante l’evento bolognese Villaggio Coldiretti, i responsabili dell’organizzazione agricola hanno manifestato tutta la loro preoccupazione per i possibili dazi sulle produzioni italiane voluti dall’amministrazione statunitense, in particolar modo sul Parmigiano e sul Grana. Dopo la … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, politica, società | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Così, per capire

La preoccupazione per i dazi statunitensi sull’importazione di formaggi e vini è comprensibile, fra gli associati della Coldiretti: sapere che i propri prodotti rischiano, di fatto, di non poter accedere a uno dei maggiori mercati mondiali non dev’essere certo una … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, società | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

«Hassi a rifar, ma il tempo manca». Ovvero, del dominio della cattiva consigliera

Lo scorso 18 settembre, alla vigilia della sua visita ufficiale in Italia, intervistato da Paolo Valentino per Il Corriere della Sera e interrogato su quale fosse il compito che avesse difronte la classe politica democratica per rispondere alle sfide lanciate … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, politica, società | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Ancora sul Global Strike for Future (e poi basta)

«Ma perché attaccate Greta Thunberg? Non è forse vero che il cambiamento climatico mette a rischio il pianeta intero? Solo perché è nata nella parte ricca del mondo non deve parlare dei danni che questa ha fatto e continua a … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, società | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Ragazzi, non vi pare un po’ ingeneroso?

Quando è nata Greta Thunberg avevo 26 anni, l’età in cui non pochi hanno già dei figli. Forse è per questo che, nel suo rivolgersi agli adulti, un po’ mi sono sentito tirato in ballo; sarà che sto invecchiando. Però, … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, società | Contrassegnato , , | 1 commento

La percezione non è la realtà. Ma in troppi non lo sanno

Parlando dell’ultimo libro di Nando Pagnoncelli (La Pensisola che non c’è, Mondadori, 2019), Francesco Nasi su The Vision scrive: «Lo pseudo-ambiente cognitivo in cui si sviluppa l’opinione pubblica italiana ci presenta un Paese povero, vecchio, invaso da stranieri, senza alcuna … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, politica, società | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Se c’erano i fascisti alle porte, non potete dire che s’è andati di fretta

Non mi piace per nulla la politica fatta di corsa, che ormai da almeno un trentennio sembra essere l’unica possibilità data. Vorrei tempi lunghi e lenti, poter cercare le parole e le idee, prima di passare all’azione, al provvedimento di … Continua a leggere

Pubblicato in libertà di espressione, politica, società | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento