Archivi categoria: economia – articoli

Se le avessimo scritte allora, Nicola, queste parole

Ho letto su un gruppo Facebook un post di un amico, Nicola Colangelo. Parla del nostro paese natale, Stigliano, di storie che so e sento, e ne parla come si parla quando si ha qualcosa da dire, senza retorica, senza … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, società | Contrassegnato | Lascia un commento

«The real face of the recession»

«Maria Fernandes died at the age of thirty-two while sleeping in her car in a Wawa parking lot in New Jersey. It was the summer of 2014, and she worked low-wage jobs at three different Dunkin’ Donuts, and slept in … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, politica, società | Contrassegnato , , | Lascia un commento

E mentre i ricchi s’indispettiscono se si parla di tassarli, crescono i poveri

È uno strano Paese questo, dove non si può parlare di tassare i ricchi senza scontentare anche quelli che ricchi non sono, ma non si riesce a parlare dei poveri perché, per non disturbare il pranzo dei ricchi, semplicemente, è … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, politica, società | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Ma che problemi ci sarebbero, con una patrimoniale?

Nel merito dell’ultima proposta sul tema formulata con un emendamento (anche un po’ estemporanea, lo ammetto), non voglio entrare. Certo, vanno valutate bene soglie, aliquote, eventuali ricadute, interessati, paganti, beneficiari, eccetera, eccetera, eccetera. Ma in linea di massima, quali e … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, politica | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Siete sicuri che sia davvero più inquinante usare a lungo auto vecchie?

Non mi è mai capitato e ci sono poche possibilità che mi capiti ancora in futuro, ma, per una volta, sto dalla parte della sindaca di Torino e del presidente della Regione Piemonte, quando chiedono che si sospendano i blocchi … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, politica | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Se proprio, l’eroe è chi ha portato le pizze

A me, lo spot diffuso dal Governo federale tedesco per invitare principalmente i giovani a stare a casa, non è che sia piaciuto molto. Anzi, l’ho persino trovato di gusto discutibile. Ma siccome non è dei miei gusti che qui … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, società | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Del triste farsi viandante s’un mare d’egoismi

L’ho scritto in altre occasioni che ho passato molto tempo nei miei anni giovanili sulle riproduzioni delle opere di Friedrich. E la più nota di quelle uso qui ora. Quell’uomo di spalle poggiato al suo bastone a rimirar valli e … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, politica, storia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

La fame non è certo meno dolorosa

«La pandemia rovescerà i progressi fatti dagli anni Novanta nella riduzione della povertà globale e le diseguaglianze ne usciranno rafforzate. L’analisi del Fondo monetario internazionale sullo stato dell’economia globale riecheggia quanto messo in evidenza dalla Banca mondiale: novanta milioni di … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, società | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Ma allora perché facciamo tanto gli schizzinosi sui soldi del Mes?

Durante le ultime settimane di lockdown, attraverso la recinzione del giardino del condominio in cui vivo, una vicina, ritornando a piedi dal supermercato verso casa sua, si ferma a salutare me e mio figlio. Dopo aver scambiato alcune battute col … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, politica | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Delle magnifiche sorti e progressive dello smart working, e di altre meraviglie

​«Gli effetti sono a cascata: e catastrofici. Nessuno va più in centro e a soffrirne sono tutte le attività che dipendevano dal flusso dei pendolari. “Pret à Manger”, la catena di sandwich onnipresente, ha dovuto licenziare un terzo del personale … Continua a leggere

Pubblicato in economia - articoli, libertà di espressione, società | Contrassegnato , , | Lascia un commento