Come un’ombra fra i rami

A tratti corre la mia ombra
sui rami poco distanti,
nelle piccole radure
che forse danno il nome

a questi luoghi. Sento
i miti e le oscure paure
farmi ancora compagnia,
come mai li avessi lasciati.

Al contempo, mi chiama
altra vita in luoghi diversi,
come il vento porta con sé

le sementi di piante leggere.
E così si divide l’esser mio,
fra il già stato e il suo sarà.

Questa voce è stata pubblicata in libertà di espressione, poesia. Contrassegna il permalink.