Siete sicuri che sia davvero più inquinante usare a lungo auto vecchie?

Non mi è mai capitato e ci sono poche possibilità che mi capiti ancora in futuro, ma, per una volta, sto dalla parte della sindaca di Torino e del presidente della Regione Piemonte, quando chiedono che si sospendano i blocchi al traffico previsti per le auto più vecchie. A differenza loro, però, non lego questa mia idea all’emergenza che stiamo vivendo, quanto a un ragionamento di fondo, più complessivo e duraturo e, se vogliamo, mosso da valutazioni di tipo sociale ed economico, invece che sanitarie e ambientali.

In sintesi, quello che mi chiedo è: davvero costringere il proprietario di un’auto comprata una decina d’anni fa, e con la quale, magari, percorre 2-3.000 chilometri l’anno, a cambiarla per una nuova è meno inquinante che lasciargliela usare quel poco che fa? Ed è davvero la sua vecchia Croma messa in moto per pochi minuti al giorno a stravolgere i valori di polveri sottili, e non la nuovissima Mercedes del professionista che macina mille chilometri a settimana? E quanto impatta sull’ambiente la produzione della sostituta di quella vecchia, rispetto al consentirne ancora l’uso, fino alla fine effettiva del suo ciclo di utilizzo?

A dirla tutta, non nascondo che dietro la scusa “green” ci vedo soltanto un modo per dare una mano all’industria dell’automotive. Che sarebbe pure legittimo, intendiamoci, purché non lo si ammanti di altre finalità. Si vuole aiutare un settore che dà lavoro a qualche milione di persone in Europa e che contribuisce sensibilmente alla ricchezza dell’Unione e dei suoi stati più importanti? Benissimo, sono d’accordo. Ma fatelo senza obbligare la signora già un po’ in là con l’età a cambiare la sua Uno che ancora usa per andare a fare la spesa alle Coop, e senza far sentire moralmente in colpa quelli che, come me, considerano l’auto un bene di consumo, e quindi, letteralmente, da usare finché non sia consumata.

Questa voce è stata pubblicata in economia - articoli, libertà di espressione, politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.