Nel volgere del temporale

Come un tuono che scoppia a sud ovest,
tornano alla mente ricordi lontani, vissuti,
passati di vite trascorse, come un lampo
ch’anima un cielo grigio sul far della sera.
E vorresti speranze di un tempo lontano,
ritrovare il vero di gesti già noti e sentiti
ancora unico appiglio nel passare infinito
di giorni che paion nello scorrer non tuoi.
Ma si rasserena l’aria, il vento fresco, teso,
ti risveglia dal torpore, scoprendo i profili
di monti ormai familiari come quelli natii.
Mentre il tuono ora rimbomba a nord est.

Questa voce è stata pubblicata in libertà di espressione, poesia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento