Parole d’altro genere

E’ da voi che ho appreso ad amare.
Nei vostri gesti ho imparato
quanto immenso può essere
l’amore d’un piccolo cuore.
Straordinarie tenerezze quotidiane
m’hanno insegnato l’immenso,
gratuito donare senza chiedere.
Dai vostri sguardi ho capito
quanto deciso può essere il volere,
quanto intaccabile la decisione.
Le parole che da voi ho ascoltato
sono riuscite a spiegarmi il vero,
il concreto e reale senso delle cose.
Nei segni d’amore sui vostri volti
ho visto il valore infinito ed ultimo
della vita che affronta il mondo,
che sfida le avversità del tempo
con grazia e misura sempre dosate
per dare alla storia del genere umano
la ragione necessaria all’esser narrata.
Da voi ho imparato ad amare,
e a voi madre, sorelle, amiche e compagna
dico grazie per avermelo insegnato.

Questa voce è stata pubblicata in libertà di espressione, poesia. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento