Prospettive

Come un veloce acquazzone estivo,
che muta presto un viottolo vuoto
in un torrente in piena, impetuoso,
che di tre gradini fa salto e cascata,

così su un modesto, triste orizzonte
si stagliano minacciose ombre nere
di minacce gravi, terrificanti presagi
che spaventano chi osserva ignaro.

Un monte non è più alto, né più irto
a guardarlo piegato nelle tue paure,
e un pericolo atterrisce molto di più

se visto dal basso del proprio timore,
mentre si rimpicciolisce e scompare
appena ci si alza in piedi, dritti, sicuri.

Questa voce è stata pubblicata in libertà di espressione, poesia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a Prospettive

  1. Fabrizio scrive:

    Prospettive di aspettative, circostanze , opportunita’ , per i nostri “giovani italiani” e loro future generazioni.
    E’ un ns. dovere ,civico, governativo, cognitivo, pianificare :
    – aspettative di spazio sociale economico rinnovato , sicuro,moderno.
    – circostanze per creativita’ culturale economica innovativa e moderna.
    – opportunita’ di redditivita’ economica finanziaria globale futura.
    Per concludere , mi domando e domando a tutti noi cittadini italiani :
    Che forma e/o modello di stato e/o fondamenti di potere dello stato vogliamo lasciare in eredita’ ai ns.giovani, figli,nipoti……!

Lascia un commento