A questo punto, usciamo dall’Ue

Dico sul serio: se Renzi ha ragione, usciamo dall’Europa. No, non dall’euro, non da qualche accordicchio sulla misura dei cetrioli o la lunghezza delle cernie, proprio dall’Unione, economica e monetaria, certo, ma anche politica e istituzionale. Non è affatto una provocazione o il risultato di una mia conversione all’antieuropeismo demagogico e populista. Tutt’altro. È la logica conseguenza dell’interpretazione delle parole del massimo esponente del governo del nostro Paese.

«Noi salviamo vite umane, voi vi girate dall’altra parte», dice Renzi all’Ue. E la fonte è assolutamente al di sopra di ogni sospetto: il quotidiano del partito del premier. Posizione non nuova, dato che già in campagna elettorale per le Europee, il capo del governo aveva detto che «l’Europa salva le banche, ma fa morire i bambini». Allora, se tutto questo è vero (e come dubitarne, se è così alta figura ad affermarlo), come possiamo noi stare con loro? Come possiamo continuare a sostenerne la convivenza? Come possiamo continuare a condividerne regole e sostanza, senza esserne complici? Impartiscano ad altri le proprie lezioni, questi che si giran di lato e lasciano i più deboli perire.

Perché dire che si lasciano morire i bambini, vuol dire che qualcuno è complice in omissione di quella tragedia. Pensare che ci sia chi si volti dall’altra parte di fronte al dramma di quanti muoiono, significa accusarlo d’insensibilità pari alla crudeltà. Sostenere che i funzionari europei si limitino nell’aiutare per stupide regole di bilancio fissate da burocrati nei loro palazzi di vetro, non è molto diverso da biasimare quelli che giustificano le più cupe azioni con un banale “io eseguivo solamente gli ordini”.

E allora, se tutto ciò sono, noi con loro che ci stiamo a fare?

Questa voce è stata pubblicata in libertà di espressione, politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a A questo punto, usciamo dall’Ue

  1. Fabrizio scrive:

    Il Forum , al quale stiamo assistendo, lo possiamo paragonare ad un breatstorning
    “tempesta di cervelli” dove tutti gli attori protagonisti dicono la sua perche’ nulla cambi.
    Il capro espiatorio, per la tempesta di cervelli, e’ Shengen.
    Qualcuno dice di tornare ad un sistema UE costituito dai soli paesi fondatori; altri dicono che Ue viaggia a due velocita’; altri pensano che si potrebbe arrivare ad alleanze per una seconda moneta euro ; eccetera ed eccetera.
    La realta’ di fatto e’ che Ue sta viaggiando a tre velocita’ !
    La velocita’ del nord “scandinava” con capro espiatorio Irlanda.
    La velocita’ del centro “tedesca” con capo espiatorio Portogallo
    La velocita’ del sud “latina” con capo espiatorio Grecia.

    p.s. continua >>

Lascia un commento