Mi sa che è davvero così

Una cara amica con cui mi confronto spesso sulle questioni legate alla libertà di parola e alle pratiche del dissenso, leggendo il mio post sulle polemiche scatenate dal programma di interventi previsto da Ugo Mattei per il prossimo Festival dei Beni Comini di Chieri, Torino, m’ha scritto: “credo che faccia davvero paura sentire (o incrociare per strada) uno come Toni Negri. E non per le cose che hai scritto, ma proprio per lo stile di vita, diverso, che quell’uomo ha avuto. Se fosse ricco e pregiudicato andrebbe benone”.

Ci ho pensato su un bel po’, e devo dire che ha davvero ragione lei. Fa paura qualcuno che possa, ostinatamente e continuamente, diffondere e difendere le proprie idee, anche se, e proprio perché, queste sono nettamente contrarie a quello che la società vorrebbe si pensasse e si dicesse, radicalmente contrapposte all’assetto che ci si è dati, irriducibilmente oppositive al sentire dei più, al senso comune e anche a quel conformismo di maniera che chiamano “buonsenso”.

Come fa paura che qualcuno possa chiedere un referendum per discutere scelte che tutti giudicano necessarie e imprescindibili, anche se nessuno spiega perché, che qualcuno possa immaginare un diverso cammino possibile per le cose degli uomini, come se il sentiero su cui muoversi fosse sempre e solo uno, che qualcuno possa ipotizzare che questo non sia l’unico modo esistente per fare le cose, quasi che realmente non potessero esserci alternative. Quello che fa paura è che ci sia chi possa mettere in discussione le certezze e i convincimenti che abbiamo.

E non importa affatto se così come stiamo sia per noi un bene o un male; non vogliamo che sia messo in discussione perché per noi questo è quello che di più sicuro c’è al mondo. È che sia drammaticamente triste è tanto chiaro quanto doloroso. Nonostante ciò, mi sa che è proprio come dice la mia amica.

Questa voce è stata pubblicata in filosofia - articoli, libertà di espressione, politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento