Prove tecniche di Unità a Sinistra

Salve a tutti,
spesso le unioni in politica si basano su idee e si cementificano su avvenimenti ed eventi. Questi ultimi, ovviamente, non vengono né scelti né pianificati. Accadono. Ma è dalle comuni risposte che a quegli eventi si danno, che in molti casi ci si accorge dell’unità di intenti in politica. Mastella e l’Udeur hanno lasciato l’Unione e determinato la fine del Governo Prodi. Come avevamo accennato in precedenza, ciò non poteva non determinare tensioni anche in tutti gli altri livelli dove le forze dell’Udeur erano parte funzionale del centro sinistra. Fra queste, la Provincia di Matera, unica a guida Udeur, non poteva che essere uno dei primi banchi di prova. E’ così è stato. Ma in questo (positivamente, secondo il personale giudizio di chi scrive) le forze della Sinistra presenti in Consiglio si sono ritrovate sulle stesse posizioni. Qui di seguito riporto i comunicati stampa di Rifondazione Comunista e Sinistra Democratica, relativamente alla crisi apertasi alla Provincia di Matera. Prossimamente ci ritroveremo per commentarli.
Buona lettura.
Comunicato stampa di Rifondazione Comunista Matera

Nel Consiglio provinciale di martedì 5 febbraio il presidente Carmine Nigro non ha fornito alcuna risposta politica ai problemi sollevati dal gruppo di Rifondazione Comunista e dal gruppo della Sinistra Democratica. La chiara situazione di difficoltà nella quale Nigro è precipitato è ormai inequivocabile.
Il nostro capogruppo pone una questione politica, come è facilmente evidenziabile dal suo intervento inviato oggi anche alla stampa, e il Presidente della Provincia arzigogola risposte improbabili che nulla o quasi hanno di politico.
La collocazione all’opposizione di Rifondazione Comunista è, lo ribadiamo, determinata da fatti politici concreti sui quali, ancora una volta, invece di rispondere seriamente si è preferito glissare. Non è stata data alcuna risposta rispetto alla collocazione politica del presidente Nigro e del suo partito all’interno delle maggioranze di questa Provincia, e di tutti quei luoghi dove in questa regione amministra.
Tra pochi giorni sarà la campagna elettorale a fornire il quadro degli schieramenti di campo, senza indugi. Si è persa una buona occasione per chiarire col dibattito in un luogo appropriato invece che fuggire senza fornire spiegazioni.

Comunicato stampa di Sinistra Democratica Matera

Il dibattito svolto durante l’ultimo Consiglio Provinciale non ha fornito i chiarimenti che i cittadini della Provincia di Matera si attendevano.

Abbiamo, come Sinistra Democratica, posto al Presidente, Carmine Nigro, e a tutti i Partiti del Centro Sinistra il tema che si chiarisse quale fosse la collocazione del Presidente all’indomani della caduta del Governo Prodi, per mano di Mastella.

La richiesta non mirava ad innescare un processo di omologazione e quindi un effetto domino, in tutti gli enti dove il centro sinistra amministra con l’UDEUR.

Al contrario tendeva ad ancorare l’UDEUR di Matera al centro sinistra e a rinforzare il legame del Presidente alla coalizione che nel 2004 lo aveva eletto, in un frangente molto delicato per la vita dell’ente, coinvolto in delicate indagini della Procura di Santa Maria Capua a Vetere.

La delicatezza della fase politica nazionale e la nota indagine della Magistratura, non sono stati elementi sufficienti per far scegliere al Presidente la sua collocazione politica.

Sinistra Democratica, ufficialmente, durante il Consiglio Provinciale, ha rimarcato la priorità che rivestiva la collocazione di Nigro su tutte le altre riflessioni che il centro sinistra sta consumando in provincia.

Per dirla chiaramente anche la nostra eventuale presenza in giunta diventava elemento secondario.

Quando i calcoli sulle prospettive personali hanno la priorità su gli interessi generali di istituzioni e territori si minano nel profondo le relazioni con i cittadini, aumenta il distacco tra eletti ed elettori si fornisce carburante all’antipolitica, si creano le condizioni affinché un alleanza si rompa.

Il piegare le istituzioni ad interessi di parte è prassi che non ci appartiene e che non vogliamo avallare, per questo Sinistra Democratica non può più far parte della maggioranza che amministra la Provincia di Matera.

 

Questa voce è stata pubblicata in politica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento